Chimica, materiali e biotecnologie
Settori di studio Settori di occupazione
  • tematiche fondamentali per la qualità della vita e dell’ambiente
Materiali per
  • - prodotti alimentari  e  farmaceutica
  • - costruzione, metalli e leghe, tessuti tecnologici
  • nuovi materiali: nanocompositi
  • materie plastiche e derivati del petrolio
  • tecniche di monitoraggio ambientale e della produzione
  • gestione della qualità della filiera e controllo dei processi; manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici vstrumenti e tecnologie  (analitiche e di produzione) avanzate e informatizzate, nel rispetto della sicurez
  • settore ambientale: controllo di acqua, aria, suolo, rifiuti,  depurazione delle acque civili e industriali, gestione dei processi biotecnologici
  • studi di settore per lo sviluppo sostenibile: tutela della sicurezza, della salute e dell’ambiente vsettore alimentare: controllo qualità degli alimenti e dei sistemi di conservazione
  • settore farmaceutico e cosmetico: produzione e controllo di qualità di medicinali, cosmetici, detergenti
  • marketing di prodotti e attrezzature chimiche per laboratori e di dispositivi per la sicurezza
  • settore analitico: analisi chimico-fisiche e chimico-cliniche
  • caratterizzazione di materiali anche  archeologici vanalisi legali (conformità a limiti legali, contestazioni)

chimica2

 

Il Diplomato in Chimica, Materiali e Biotecnologie (per l'Anno Scolastico 2010-2011 attivato solo l'indirizzo Materiali) :

  • ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimicobiologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario;
  • ha competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario.

È in grado di:

  • collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale;
  • integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese;
  • applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi;
  • collaborare nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto;
  • verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza; controllare il ciclo di produzione utilizzando software dedicati, sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia al controllo e gestione degli impianti;
  • essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate.

L’indirizzo si suddivide in tre articolazioni:

  1. “Chimica e materiali”;
  2. “Biotecnologie ambientali”;
  3. "Biotecnologie sanitarie”.

PIANO DEGLI STUDI


 

ARTICOLAZIONE CHIMICA E MATERIALI

(Quadro Orario)

Fonte: http://nuovitecnici.indire.it 2° Biennio 5° Anno
  3° Anno 4° Anno
Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti - Orario Settimanale
Lingua e letteratura italiana 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3
Storia 2 2 2
Matematica 3 3 3
Scienze motorie e sportive 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1
Attività e insegnamenti specifici dell'articolazione - Orario Settimanale
Complementi di matematica 1 1  
Chimica analitica e strumentale 7 6 8
Chimica organica e biochimica 5 5 3
Tecnologie chimiche industriali 4 5 6
Totale ore Settimanali 32 32 32
* di cui in compresenza (da distribuire nelle discipline specifiche) 17 10
Totale ore Annuali 1056 1056 1056

 

chimica3

-      ambiente : analisi acque potabili (Gorgovivo) in collaborazione con i lab. di Multisevizi; analisi aria monitoraggio ambientale e centraline CAE

-      alimentazione: valutazione del contenuto di caffeina in bevande, valutazioni sulla qualità del miele in collaborazione con ASSAM Iesi

-      sicurezza: corsi sulle norme di sicurezza, approfondimenti normativi su tematiche alimentari e ambientali, PM10, Diossine in collaborazione con ARPAM

-      beni culturali: analisi di materiali lapidei                                  ( monumenti di Ancona) e di reperti bronzei Piceni per Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche

-      progettazione industriale: seminari a cura di esperti di ENI Saipem – Fano

-      nuovi materiali: seminari a cura dell’Università

Stage,Alternanza Scuola/Lavoro

laboratori chimici  (privati e/o pubblici) industrie chimiche,consolidata collaborazione con:

Pharmaprogres

Ist. Zooprofilattico

ASSAM

C.R.N.

Multiservizi

 

CAE

SAIPEM spa

A P I   Raffineria

PENTA

ARPAM

 

Visite guidate

-      di approfondimento culturale, in Italia o all’estero di uno o più giorni

-      di indirizzo chimico presso aziende e fiere di settore

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.  Se vuoi saperne di più o negare il tuo consenso a tutti o alcuni cookies clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all' uso dei cookies.