Co.Ge.S

I genitori nel CO.GE.S

COS' E' IL CO.GE.S ?

E’ una commissione di genitori che per volontà del Ministero, si è formata con l’intento di : 
• favorire il dialogo genitori – figli – docenti amche con l’apporto di esperti dei servizi del territorio; 
• collaborare con i referenti di Educazione alla Salute, il Co.S.E.S. (Commissione Studenti Educazione alla Salute), e con i rappresentanti dei genitori eletti negli organi collegiali; 
• avanzare proposte per la realizzazione di iniziative orientate alla prevenzione dalle dipendenze e dal disagio giovanile.

Co.G.E.S.’s Story

Il 9 novembre 1994, presso l’I.T.I.S. “Volterra”, viene ufficialmente istituito il CO.G.E.S.
Perchè? Facciamo un passo indietro ...

A.S. 1988/89-1989/90 l’educazione alla salute, già sollecitata nel 1985, comincia ad essere punto di riferimento e stimolo per affrontare il discorso sulle 
dipendenze. Con l’appoggio del Preside, Prof. Pietro Germano, i docenti di Scienze, Prof.ri F. Ceccacci, E. Bachiocco, A. Labbadia, raccolte le indicazioni ministeriali, iniziano a realizzare dei progetti di informazione e formazione su dipendenze e patologie connesse, in collaborazione con esperti del settore (Dott.ssa N. Passarani, Prof. G. Galeazzi, Prof. Nardi,  
Dott.ssa P. Vetuli) ed Enti esterni (LIONS CLUB, CMAS, oggi SERT, Università, Ufficio Studi e Programmazione del Provveditorato agli Studi).

A.S. 1990/91 presso l’I.T.I.S. “V. Volterra”, nell’ambito del Progetto Giovani ’93, nasce il Co.S.E.S. (Commissione Studenti Educazione alla Salute) affiancata dal Co.D.E.S. (Commissione Docenti Educazione alla Salute) di cui è referente la Prof. Eliana Bachiocco.Alcuni studenti del Co.S.E.S. partecipano al Convegno Provinciale del Progetto Giovani ’93 sul tema “Star bene con se stessi, con gli altri e con le Istituzioni”.

A.S. 1991/92 In relazione al Progetto Giovani ’93, il Co.S.E.S. organizza presso l’I.T.I.S. il Seminario Distrettuale, su incarico della Prof. Marisa Lucchetti del Provveditorato agli Studi di Ancona e il 12 maggio 1992 
partecipa al Convegno Provinciale con un documento redatto nel corso del suddetto Seminario. Durante l’anno, gli studenti del Co.S.E.S. partecipano ad un Corso di formazione per la Progettazione scegliendo  
come tema: La violenza negli stadi.

A.S. 1992/93 Lo studente Mirco Curzi del Co.S.E.S. partecipa alla Conferenza Nazionale nell’ambito del Progetto Giovani ’93, svoltasi a Roma dal 22 al 25 febbraio 1993 durante la quale viene formulata una bozza della  
“Carta dei Diritti degli Studenti”. 
La referente da questo anno scolastico è la Prof. Vilma Vercillo. Il 18 novembre viene organizzato un incontro – 
dibattito sul tema “I giovani e la violenza negli stadi” con la  
partecipazione di uno psicologo, un arbitro edi i giocatori della squadra di calcio dell’Ancona.

A.S. 1993/94 Nell’ambito del Progetto Educativo di Istituto (P.E.I.) vengono presentati al Provveditorato il progetto per l’attuazione del Centro di Informazione e  
Consulenza (C.I.C.) e il Progetto Giovani 2000.

A.S. 1994/95 Il 14 novembre 1994 viene ufficialmente istituito il C.I.C. con la seguente struttura:

A.S.1994/95 viene presentato il Progetto Genitori che ha due obiettivi : 
1. promuovere la sensibilità e la competenza pedagogica dei genitori con corsi di formazione ed incontri con esperti; 
2. coinvolgere i genitori in attività orientate alla prevenzione favorendo la formazione di una Commissione di genitori (Co.G.E.S.).

Durante le assemblee per l’elezione del rappresentante di classe dei genitori per l’anno scolastico 1994/95, vengono distribuiti dei questionari dai quali scaturisce la volontà di molti a collaborare con gli studenti ed i docenti di Educazione alla Salute. 
I genitori del Co.G.E.S. (una ventina circa) prima di avviare iniziative rivolte a tutti i genitori dell’I.T.I.S., manifestano l’esigenza di conoscere le motivazioni e le aspettative di ciascuno nell’ambito della Commissione e di confrontarsi sulle finalità da perseguire.  
A tale scopo partecipano ad un Corso di formazione con esperti di problematiche giovanili ed in seguito, organizzano due incontri rivolti a tutti i genitori. 
Gli incontri sono in totale 5, tenuti dai Dott. Elia e Magistrelli. 
Dalle registrazioni degli incontri, viene elaborato un opuscolo dal titolo “Parliamo insieme” da consegnare a tutti i genitori delle prime classi quale invito a confrontarsi fra loro e con le altre componenti della scuola, avendo come unico fine il benessere dei ragazzi.

All’inizio dell’A.S. 1995/96 durante l’assemblea per l’elezione dei rappresentanti di classe, viene distribuito l’opuscolo. Nella stessa occasione vengono distribuiti i questionari per conoscere gli argomenti su cui organizzare gli incontri con gli esperti per l’anno scolastico in corso. 
Inizia inoltre, la collaborazione con il “Volterra” con la rubrica “Informagenitori”.

Prosegue il Corso di Formazione per la Progettazione per i partecipanti del Co.G.E.S. e si organizzano nuovi incontri con gli esperti rivolti a tutti i genitori sugli argomenti scaturiti dai questionari. La grande affluenza di genitori agli incontri stimola i componenti del Co.G.E.S. a continuare la loro attività.

A.S. 1996/97 sulla base delle registrazioni degli incontri tenuti con gli esperti nell’anno precedente, viene pubblicato il secondo opuscolo “…….Continuiamo a parlare insieme” che viene distribuito ai genitori delle prime durante l’assemblea per l’elezione dei rappresentanti di classe assieme ai questionari.

A.S. 1997/98 e 1998/99, nell’ambito dell’accoglienza ai genitori degli alunni delle prime classi, viene distribuito l’opuscolo informativo “Lavoriamo insieme” che contiene le indicazioni sulle componenti scolastiche, sulle attività e sui progetti.

Continua la collaborazione con il “Volterra”.

Negli anni scolastici successivi la componente dei genitori partecipa attivamente alla vita scolastica, dall’accoglienza all’inizio di ogni anno scolastico, alla gestione delle assemblee di classe, alla realizzazione di tanti progetti, didattici e non, collaborando con studenti e docenti e con tutte le componenti scolastiche.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.  Se vuoi saperne di più o negare il tuo consenso a tutti o alcuni cookies clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all' uso dei cookies.