IIS VOLTERRA ELIA • ANCONA

Dal 18 settembre si ritorna a scuola

Aggiornamento del 17 settembre alle ore 14:30
(Comunicato del Sindaco di Ancona)

  • Domani riapriamo tutto: scuole, impianti sportivi all'aperto, parchi, centri semi-residenziali.
  • Prudenzialmente evitiamo ancora di consumare vegetali a foglia larga prodotti nel territorio comunale e laviamo bene gli altri prodotti.
  • Ci sono buone notizie dall'ente che sta verificando la qualità dell'aria, ovvero ARPAM.

Si possono aprire le finestre per il ricambio dell'aria.
La nostra preoccupazione maggiore era legata al possibile sprigionamento di cianuri (acido cianidrico) dalla combustione del poliuretano.
Ebbene le 6 stazioni piazzate in città hanno rilevato assenza di queste sostanze nell'aria.

Solo nel luogo dell'incendio il dato era presente, ma il valore era 10 volte sotto il limite di legge consentito.
La qualità dell'aria comunque migliora, le PM1 sono scese ulteriormente (dal picco di 250 di ieri mattina a 13 di oggi). Per capirci un dato pari a 250 corrisponde alle emissioni di 2 sigarette in una stanza 4x4 metri.
Per la situazione atmosferica attuale può permanere invece il cattivo odore nell'aria.
Aspettiamo ulteriori dati su quello che abbiamo respirato nella giornata di ieri. Arriveranno tra domani e dopodomani i dati su metalli e diossina. I dati raccolti hanno tempi tecnici per essere processati. Ci sono comunque buoni segnali... non sono stati segnalati casi, richieste di aiuto in ospedale per interventi particolari. Ed è un buon indicatore.
 

La storia delle ultime due giornate

 
Ecco il PRIMO COMUNICATO ufficiale del @comune di Ancona
 
A seguito dell'incendio di vasta portata che si é sviluppato nella notte nell'area ex Tubimar in zona portuale e della nube che si é sprigionata, i cui effetti sono avvertibili in buona parte del capoluogo, a titolo precauzionale l'Amministrazione comunale ha deciso la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e delle sedi universitarie per la giornata odierna (16 settembre 2020). Resteranno chiusi anche parchi e impianti sportivi. L'assessore alla Protezione civile, Stefano Foresi, che ha seguito passo passo l'evolversi della situazione (sul posto decine di autobotti dei VVFF anche da fuori provincia) raccomanda di limitare gli spostamenti in attesa dei rilievi delle autorità sanitarie. Seguiranno comunicazioni di aggiornamento
 
 
Incendio al porto/ Aggiornamento

L'Amministrazione comunale ha deciso, dopo essersi consultata con Asur e Arpam, di tenere le scuole e gli asili nido domani 17 settembre 2020 chiusi in via precauzionale. Alle 17 si riunirà il Coc e verranno dati tutti i dettagli.

Incendio in porto / aggiornamento dopo la riunione del Coc

  • Al momento non ci sono evidenze di sostanze tossiche nell'aria. I materiali bruciati fino ad ora valutati non erano di tipo pericoloso.
  • In quell'area non c'era amianto, rimosso da anni.
  • Le ricerche di eventuali altre sostanze (diossina, acido cianidrico, metalli ecc) sono però ancora in corso da parte dell'Arpam: per alcune analisi sono necessari tempi tecnici di 48 ore circa.
  • Proprio in attesa delle analisi complete dei fumi è stato deciso in via esclusivamente prudenziale di chiudere anche domani: scuole, Università (tranne sede di Torrette), asili nido, centri diurni semi residenziali che ospitano persone fragili, impianti sportivi all'aperto, parchi.
  • Non sono stati segnalati accessi ai pronto soccorso di Torrette e del Salesi per sintomi legati all'inquinamento, nè ricoveri.
  • I Vigili del fuoco stanno ancora lavorando per spegnere l'ultimo, debole focolaio dell'incendio che produce fumo.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.